Stampa

La verifica

La verifica è fondamentale per la progettazione annuale del nido, permette di rivedere obiettivi, contenuti, modalità, strumenti del progetto e sulla base delle osservazioni fatte si ridefinisce, riaggiusta, modifica il nuovo tipo di intervanto.

La verifica è definita dal gruppo di lavoro all’inizio dell’anno ed effettuata a varie fasi durante l’anno: - quotidiana tra gli operatori del nido:

► mensile tra operatori, responsabile con il coordinatore pedagogico

► finale tra operatori, responsabile e coordinatore pedagogico.

Le assemblee con i genitori durante l’anno possono diventare occasioni di verifica del percorso educativo del nido.

Attraverso la compilazione del questionario di gradimento da parte delle famiglie riusciamo a cogliere critiche e commenti che altrimenti sarebbero difficili da rilevare. Esistono inoltre degli strumenti per valutare la qualità del servizio svolto sotto i diversi aspetti:

► qualità della sicurezza: costituzione del servizio di prevenzione e protezione secondo il decreto 626/94

► qualità alimentare ed igienico/sanitaria: elaborazione e rispetto del piano di autocontrollo HACCP

► qualità professionale: possesso dei titoli di studio richiesti dal ruolo professionale, costante formazione del personale, attualmente (2007) gli educatori dedicano in media 150h annue.

► qualità di tutela: viene garantito il rispetto dei ritmi di ciascun bambino e delle sue abitudini (utilizzo di ciucci, oggetti transizionali, modalità e tempi della nanna).

 

Creampie